051 892108

  • Seguici:

Medicina dello Sport

 

MED SPORT 3

 LA MEDICINA DELLO SPORT

La Medicina dello Sport è una MEDICINA PREVENTIVA e come tutte le forme di prevenzione in Medicina (come nella vita) è  non solo utile ma risulta spesso fondamentale ...

PREVENIRE E' MEGLIO CHE CURARE!MED SPORT 1

La fondamentale utilità della prevenzione offerta dalla Medicina dello sport è soprattutto in età infantile o giovanile e dopo i 35 - 40 anni, per valutare la condizione fisica del Praticante uno sport. Essa fornisce al genitore del bambino ed allo stesso come al giovane che inizia uno sport, le indicazioni fisiologiche corrette per la pratica dello sport, i consigli sull’alimentazione e sui mezzi di prevenzione e cura delle patologie che possono insorgere a seguito della pratica dello specifico sport. Analogamente, se si tratta di un adulto che non ha mai fatto sport o lo riprende dopo anni di inattività. Durante la pratica sportiva, agonistica o non agonistica, il nostro fisico è sottoposto a stress di diverse entità e tipo ma, sempre, la pratica di uno sport comporta risultati e conseguenze (miglioramento delle nostre prestazioni sportive e fisiche in genere ma anche un “eccezionale” utilizzo del nostro organismo). Pertanto, il nostro organismo deve essere in perfette condizioni di salute psicofisica.  Sottoporsi ad una accurata visita medica prima di iniziare un'attività sportiva e, successivamente, con cadenza periodica, significa limitare o comunque conoscere, le probabilità di insorgenza di patologie, dei relativi sintomi, delle conseguenze che potrebbero essere causa di rischio per l'Atleta e, comunque, essere controindicate all'attività sportiva stessa.

LE NORME DI LEGGE

Le Norme di Legge nazionali e regionali oltre che i Regolamenti delle Federazioni Sportive o degli Enti di promozione sportiva affiliati o riconosciuti dal CONI, impongono a tutti i Praticanti uno sport di sottoporsi periodicamente, a seconda dello sport, ad una visita d'idoneità effettuata da un Medico specialista in Medicina dello sport, distinguendo tra attività agonistica o non agonistica e tra le diverse tipologie di sport. Tali Norme e Regolamenti stabiliscono le modalità per effettuare la visita di idoneità sportiva, partendo da due capisaldi: primo, la visita, la valutazione degli accertamenti e gli atti certificatori devono essere effettuati e redatti esclusivamente dal Medico specialista in Medicina dello sport; secondo, tutte le valutazioni e pratiche mediche inerenti la visita e la certificazione conseguente devono essere svolte all'interno di Strutture mediche pubbliche o private. In merito a questo punto, le norme sono chiare: tali Strutture sanitarie non possono trovarsi all’interno delle sedi di federazioni, di associazioni sportive, di palestre, di piscine o di impianti sportivi in genere, a meno che non sussistano precise autorizzazioni per gli ambulatori medici, così come il Medico sociale della Società sportiva non può certificare i “propri” Atleti.

MED SPORT 5

LE COMPETENZE E LE RESPONSABILITA DEL MEDICO SPECIALISTA DELLO SPORT

Sul piano di preparazione medica, al Medico Specialista dello sport si richiedono competenze cardiologiche, pneumologiche, endocrinologiche, neurologiche e osteoarticolari e, quando tali competenze non risultano sufficienti a stabilire il quadro clinico dello dell'Atleta, il Medico Specialista dello sport si avvale della consulenza di altri Medici specialisti nelle diverse discipline interessate dal quadro clinico. Una Struttura sanitaria che si occupa di Medicina dello sport deve avere al proprio interno queste figure professionali, oltre che disporre di tutta la strumentazione medico diagnostica utile ad una completa e corretta diagnosi della salute dell'Atleta. Il Poliambulatorio SaluSanGiorgio dispone delle strumentazioni medico diagnostiche necessarie e si avvale dell'opera, oltre che del Dr. Sandro Melloni, Medico Specialista dello sport, di uno staff Medico composto da oltre 30 Professionisti di provata esperienza nelle diverse discipline medico chirurgiche. Sul piano legislativo, il Medico Specialista dello Sport, ha quale adempimento conclusivo della sua prestazione la redazione di una certificazione, avente valore Medico legale,dello stato di salute dell’Atleta relativamente alla sua idoneità o meno alla pratica dello specifico sport. Tale circostanza comporta al Medico l'assunzione di una precisa responsabilità giuridica.

I CERTIFICATI DI IDONEITA’ SPORTIVA

A seconda dell'impegno fisico necessario, le Norme ed i Regolamenti suddividono gli sport in due Tabelle:

“A”, sport che comportano impegno muscolare e cardiorespiratorio lieve o moderato;

“B”, sport che comportano impegno muscolare e cardiorespiratorio elevato.

Il Medico Specialista dello sport, individua la pratica sportiva secondo queste tabelle e ne segue le indicazioni di visita e di accertamenti, anche a seconda che si tratti di attività agonistica o non agonistica. Gli Atleti che devono sottoporsi a questo tipo di visita sono coloro che praticano attività sportive agonistiche, secondo le classificazioni, le definizioni e le specifiche dettate dalle Federazioni Sportive Nazionali - CONI.

Il Certificato di idoneità sportiva agonistico è specifico per lo sport per cui è stata concessa l'idoneità ed è richiesto delle Società sportive o dall'Atleta non tesserato che pratica sport agonistico a titolo individuale.  Su richiesta e valutazione del Medico Specialista dello sport, può essere rilasciato per la pratica di più sport. Il certificato d'idoneità  non agonistica, invece, è generico, non indica lo sport praticato ed è valido per praticare anche più sport ma escludendo la pratica agonistica.

 prova sforzo cardio

DECALOGO DELLA BUONA VISITA DI MEDICINA DELLO SPORT

Quando uno dei seguenti punti non è rispettato, molto probabilmente la legge non è rispettata.

1)     La visita può essere eseguita esclusivamente dal Medico Specialista in Medicina dello sport. 2)     La visita può essere effettuata solo nelle Strutture sanitarie private o pubbliche ed è vietato effettuarla in Strutture sanitarie aventi sede presso sedi sociali di Società sportive, piscine, palestre, campi di calcio ...) se non espressamente autorizzate o in Strutture mobili (camper o roulotte). 3)     La Società sportiva richiede di effettuare la visita per i propri tesserati. 4)     Solo l’Atleta non tesserato può richiedere direttamente la visita. 5)     Il Medico Specialista in Medicina dello sport effettua la visita e firma il Certificato di idoneità. 6)     Il Certificato di idoneità deve riportare: denominazione e indirizzo della Struttura sanitaria  oltre che timbro e firma del Medico identificato col n° di autorizzazione. 7)     All’atto della visita di Atleti minorenni è obbligatoria la presenza del genitore. 8)     All’atto della visita devono essere effettuati tutti gli esami previsti dalla legge, oltre a tutti quelli che il Medico indicherà come indispensabili al fine del rilascio del Certificato. 9)     È vietato effettuare le visite fuori dalla propria regione di appartenenza. 10)  Deve essere rilasciata la fattura unitamente al Certificato di idoneità. Dr. Sandro Melloni Visite, Analisi, Esami strumentali, Consulenze e Certificazioni clicca e scarica le faq: SPORT E MEDICINA